I riti della settimana Santa

Pubblicato il 22/03/2018


I riti della settimana Santa di Francavilla Fontana, rappresentano uno degli eventi più importanti e rinomati nell' intera Puglia durante il periodo Pasquale. La tradizione vuole che già Mercoledì Santo i bambini portano per le vie il proprio "piatto"(baldacchino fiorito e grano verde appena spuntato) in segno di pace, mostrandolo di casa in casa: cè ti piace lu piattu mia? Alla fine della giornata sarà donato nelle chiese d' appartenenza dove resteranno vicino ai sepolcri nei giorni di processione.Le donne invece con le mani in pasta preparano dolci tipici pasquali tipo la "palomma", ciambella con uova sodo al centro. Il Giovedì Santo, inizia il pellegrinaggio ai sepolcri da parte dei " pappamusci", pellegrini incappuciati coperti da una veste bianca, che per penitenza attraversano scalzi tutte le vie del paese di chiesa in chiesa. Il pellegrinaggio dei pappamusci continua nella mattinata del Venerdì Santo, accompagnati dalla processione della vergine Desolata, seguito nel pomeriggio dall' adorazione della croce, che annuncia la morte di Gesù.

L inizio della processione dei misteri, una tradizione che risale al 1500, periodo durante il quale l' Italia Meridionale era sotto il dominio Spagnolo.

Tutti i confratelli di ogni chiesa trasportano le varie statue il cui realismo è davvero sorprendente, rappresentative i momenti della passione. La gente trattiene il fiato in un intenso silenzio, mentre ad una ad una le statue escono dalla chiesa. La processione procede per le vie più importanti di Francavilla Fontana guidata dal suono della "trenula".

Uno dei momenti più suggestivi, vede i "pappamusci cu li trai", pellegrini scalzi che trascinano per tutta la città una pesante croce con uno sforzo visibile, ma cercato, voluto, una forma di espiazione dei proprio peccati personali, un intimo desiderio di avvicinarsi al calvario di gesù.

La processione segue con la statua della "cascata" che rappresenta la caduta di Cristo per recarsi a Golgota, a chiudere la statua di Cristo morto, seguita da alcuni cavalieri del Santo Sepolcro di Gerusalemme. Il Sabato sera inizia la veglia Pasquale, dove il sacerdote insieme ai fedeli accende un fuoco benedicendolo, seguito dall' accensione del cero pasquale che annuncia la Santa Pasqua. Dalla chiesa dell' Immacolata per le vie del paese sfila la statua di Cristo risorto.

Categorie blog